Nella guida di oggi parleremo di auricolari, in particolare andremo ad analizzare la differenza che c’è tra auricolari in-ear, on-ear e over-ear.

Ormai gli auricolari sono diventati dei dispositivi molto usati nella vita di tutti i giorni, chiunque infatti li utilizza per collegarli al proprio smartphone ed ascoltare musica. Sul mercato esistono diverse tipologie di cuffie ed auricolari per accontentare ogni consumatore ed andare incontro ad ogni tipo di esigenza.

Chiunque si è ritrovato a dover acquistare degli auricolari o delle cuffie avendo il dubbio su quale sia la tipologia migliore da acquistare. Come andremo a vedere infatti esistono numerose differenze, non solo in base alle dimensioni ma in particolare rispetto a quelle che sono le caratteristiche offerte da questi dispositivi.

Differenza tra auricolari in-ear, on-ear e over-ear

Come abbiamo detto ci sono tanti fattori che è bene prendere in considerazione prima di procedere all’acquisto di un paio di auricolari. In particolare è bene conoscere la differenza tra auricolari in-ear, on-ear e over-ear.

Auricolari in-ear

Come è facilmente intuibile dal nome, gli auricolari in-ear hanno la caratteristica di dover essere inseriti all’interno dell’orecchio. Questa tipologia di cuffie è molto leggera e sottile e garantisce un’ottima qualità del suono, garantendo un grado elevato di cancellazione del rumore esterno.

Differenza tra auricolari in-ear, on-ear e over-ear

Questi auricolari infatti vengono inseriti all’interno del canale uditivo e proprio per la loro conformazione, formano una sorta di tappo che consente di filtrare gran parte dei rumori esterni. Gli auricolari in-ear sono sempre avvolti in due membrane e il più delle volte è possibile scegliere di utilizzare quelle delle dimensioni più adatte poiché insieme alle cuffie viene venduto anche il kit completo che contiene tappini di ogni dimensione.

Cuffie on-ear

La differenza tra in-ear ed on-ear è facilmente intuibile dal nome, al contrario degli auricolari in-ear che vengono inseriti direttamente all’interno del padiglione auricolare, le cuffie on-ear vengono invece appoggiate sulle orecchie. Sono formate da due grossi padiglioni che vengono tenuti collegati da un arco, solitamente regolabile in larghezza.

Cosa sono le Cuffie on-ear

In vendita ci sono diversi modelli di cuffie on-ear che variano molto nel prezzo in base alla tecnologia di cui sono munite. Per chi ha l’obiettivo di isolarsi dai rumori esterni non sono la soluzione ideale, se paragonate agli auricolari in-ear.

Cuffie over-ear

Questa tipologia di cuffie è la naturale evoluzione delle cuffie on-ear poiché esteticamente molto simili. L’unica differenza è che i padiglioni delle cuffie over-ear avvolgono completamente l’orecchio. Questa è la tipologia di cuffie perfetta per chi ha bisogno di un’elevata qualità del suono e inoltre garantiscono un’elevata riduzione dei rumori esterni, in alcuni casi anche superiore agli auricolari in-ear.

Cosa sono le Cuffie over-ear

Rispetto ai modelli on-ear e soprattutto rispetto ai modelli in-ear sono tuttavia pià pesanti e quindi non proprio adatte per essere utilizzate in giro. Ovviamente le cuffie over-ear hanno un prezzo più alto rispetto a quelle on-ear e in-ear e per poterle sfruttare al meglio è spesso necessario collegarle ad un amplificatore. Insomma, si tratta della soluzione più adatta per gli addetti ai lavori.

Auricolari in-ear, on-ear e over-ear: quale scegliere?

Ora che abbiamo fatto chiarezza sulle diverse tipologie di cuffie disponibili sul mercato è giusto chiedersi quale tipologia sia meglio acquistare. La risposta a questa domanda è naturalmente soggettiva, dipende cioè da quali sono le vostre esigenze.

Chi è alla ricerca di un dispositivo leggero, facile da trasportare, dovrebbe orientarsi verso gli auricolari in-ear che garantiscono ottime prestazioni per un utilizzo fuori casa, ad esempio in treno, in autobus o durante lo sport. Queste cuffie consentono di immergersi completamente nell’ascolto della propria musica preferita eliminando quasi completamente lo sferragliare del treno o le chiacchiere delle persone che vi circondano.

Chi invece ha bisogno di utilizzare delle cuffie che garantiscano una qualità del suono leggermente superiore, pur non offrendo spesso un grado di isolamento elevato, potrà indirizzarsi su uno dei tanti modelli on-ear che ci sono in circolazione.

Se invece lavorate con la musica, siete dei musicisti ed avete bisogno delle cuffie per suonare meglio o per ascoltare musica in qualità più alta, la soluzione ideale è un modello over-ear che vi garantirà, ad un prezzo più alto rispetto alle altre tipologie, prestazioni professionali.

Insomma, le diverse tipologie di auricolari e cuffie sono state create per rispondere alle esigenze di diverse persone, non vi resta che capire l’uso che dovrete farne prima di scegliere le vostre nuove cuffie.

  • Post author:
  • Post category:Blog
  • Post comments:0 Commenti
  • Post last modified:Settembre 4, 2020
  • Reading time:4 min(s) read