Chi è abituato a utilizzare spesso le cuffie bluetooth o altri dispositivi che sfruttano questa tecnologia è portato a chiedersi spesso se il bluetooth fa male alla salute, di seguito cercheremo di fare un po’ di chiarezza e tranquillizzare chi pensa di subire un danno ogni volta che decide di indossare delle cuffiette per ascoltare musica.

Iniziamo col dire che gli apparecchi Bluetooth si classificano in tre classi di potenza, denominate 1, 2 e 3, quelli che appartengono alla 2 e 3 classe hanno radiazioni molto deboli e non vanno oltre un raggio locale, solitamente, tutti i dispositivi che si usano molto vicino a parti del corpo sono di classe 2 e 3.

La classe più forte la 1, in questo caso i trasmettitori bluetooth riescono a produrre delle radiazioni che possono essere paragonate a quelle dei telefoni, sempre se vengono avvicinati troppo al corpo.

Questo determina che il bluetooth fa male alla salute? No. I carichi di radiazioni provocati dagli apparecchi che si basano sulla tecnologia bluetooth sono sotto i valori limite indicati dalle normative internazionali.

Il bluetooth fa male alla salute

Secondo gli esperti, le radiazioni bluetooth non sono in grado di provocare danni alla salute delle persone, per cui possiamo stare tranquilli. Solitamente i prodotti di classe 2 e 3 non sono sottoposti a misure precauzionali, mentre quelli di classe 1, come i cellulari che accedono via bluetooth a internet, si, motivo per il quale si suggerisce anche di sospendere la connessione quando non necessaria per evitare un carico eccessivo di radiazioni.

Stando a ciò che gli esperti sono in grado di valutare in funzione delle conoscenze e delle misurazioni che si possono fare, qualsiasi radiazione ad alta frequenza che viene prodotta da una rete bluetooth, indipendentemente dal dispositivo che si usa, non può essere definita pericolosa, poiché non è in grado di generare radiazioni talmente forti da danneggiare i tessuti.

Alcuni studi stanno valutando le conseguenze di una lunga esposizione alle radiazioni provocate dal bluetooth sulle persone, ma per ora non ci sono state grandi novità, allo stato attuale, la teoria che non ci sono conseguenze sulla salute sembra essere confermata.

Giuridicamente, i dispositivi che utilizzano la tecnologia bluetooth sono ritenuti impianti terminali di telecomunicazione, per cui rientrano nell’ordinanza sugli impianti di telecomunicazione, difficile da capire? Semplicemente, vogliamo dire che vengono fatti dei controlli stando ad alcune norme tecniche per valutare le radiazioni elettromagnetiche e verificare che non ci siano violazioni.

Per cui, se state pensando di acquistare un paio di cuffie bluetooth, potete stare tranquilli, indossarle non vi provoca alcun danno, così come collegare due dispositivi in casa per una maggiore comodità.

Il successo della connessione bluetooth è dovuto sicuramente alla praticità e velocità di accoppiamento di uno o più dispositivi, motivo che negli anni ha spinto sempre più persone a preferire questa tecnologia e a utilizzarla ogni giorno.

Speriamo di aver fatto chiarezza sulla questione e di avervi tranquillizzato a sufficienza sul fatto che il bluetooth non fa male alla salute e non provoca alcun tipo di danno.