Con l’iPhone 7 Apple decise di eliminare le cuffie con il jack e sostituirle con le Airpods, due auricolari senza fili che si collegano al dispositivo attraverso la tecnologia bluetooth, successivamente, furono sollevate alcune polemiche, chiedendosi se le Airpods fanno alla salute o no, in questo articolo cercheremo di fare chiarezza e dare una risposta.

Le Airpods fanno male alla salute? scopriamolo subito

Iniziamo col dire che gli Airpods non sono di certo i primi auricolari bluetooth lanciati sul mercato, per cui il presunto problema riguarderebbe tutti i prodotti che utilizzano questa famosa tecnologia senza fili, ma cos’è il bluetooth?

Il bluetooth è uno standard usato tra due dispositivi per permette lo scambio di dati senza utilizzare fili o cavetti, sfruttando una frequenza radio a corto raggio, una tecnologia così comoda e pratica che oggi troviamo praticamente su qualsiasi dispositivo, comprese stampanti, fotocamere e televisori.

Non è una novità che stare al cellulare fa male alla salute, perché le onde elettromagnetiche possono portare dei danni al cervello, questo spinge tantissime persone a spegnere tutti i dispositivi che utilizzano tecnologie senza fili come router wifi e connessioni dati, cercando di ridurre al minimo gli effetti delle onde.

Questa teoria ha portato molte persone anche a domandare se auricolari bluetooth come gli Airpods potessero fare male alla salute, poiché vengono inseriti nelle orecchie e sono più vicini al cervello rispetto a uno smartphone o ad altri dispositivi che utilizzano la tecnologia senza fili.

Airpods fanno male alla salute

Per quanto ci sia ancora molto scetticismo in merito alla questione e tante persone preferiscono non acquistare cuffie bluetooth, alcuni esperti si sono pronunciati facendo un po’ di chiarezza e rassicurando.

Biologo John Moulder dell’università del Wisconsin

Il biologo esperto di radiazioni dell’università del Wisconsin, John Moulder, ha assicurato che le cuffie bluetooth non sono dannose per la salute, molti dispositivi Apple hanno un output di 10-18 milliwatts, meno dell’1% dell’energia è in forma di radiazioni elettromagnetiche.

A quanto pare questa quantità è nettamente inferiore a quando si appoggia lo smartphone all’orecchio, il che vuol dire che i danni alla salute sono praticamente inesistenti.

La potenza che viene utilizzata dal bluetooth è troppo bassa per riuscire a provocare danni al tessuto biologico, per cui, almeno per i meccanismi attuali di cui gli scienziati sono a conoscenza, non c’è nessun tipo di pericolo, le cuffie senza fili possono essere utilizzate tranquillamente.

Per cui gli Airpods non fanno male alla salute e si rivelano un prodotto valido e di qualità, pensato da Apple per assecondare i nuovi iPhone resistenti all’acqua.